Il mio mare




Percorro con lo sguardo l’orizzonte,

dove il cielo col mare si confonde;

è tutto calmo e s’ode la risacca,

il ridere delle schiumose onde.

Vele lontane gonfie di vento

solcano l’acqua altere ed eleganti;

escono i pescatori e vanno al largo

su barchette leggere e beccheggianti.

Poderosi e silenti sopra i flutti

si stagliano, severi guardiani,

i faraglioni dalla pietra oscura,

sorvolati da candidi gabbiani.

Banchi di alghe qui vicino a riva

offrono al sole ondeggianti danze,

danno riparo a ricci e pesciolini,

vive nell’aria lasciano fragranze.

E’ un quadro, una melodica poesia,

che non mi stanco mai d’assaporare;

un prodigio che solo la Natura,

potenza misteriosa, sa operare.


(Fonte: http://www.raccontioltre.it/3862/il-mio-mare/)

12 commenti:

Luce ha detto...

grazie per il commento al mio blog! ricambio i complimenti!!!

StarGirl ha detto...

complimenti!

Antonella ha detto...

E parli di mare ed io lo'adoro.

Pietro ha detto...

Bellissimo post!
Buona serata!

noidue2004 ha detto...

Quando si parla del mare non si puo' non parlarne se non in modo splendido come lo sono questi versi.
Grazie del passagio da noi.
Un caro saluto da noidue

Silencios ha detto...

El mar es el milagro que me ha traído hasta tu orilla, gracias entonces por sus olas y el susurro de sus espuma

Besos agradecidos

enne ha detto...

Sei napoletano: il mare devi "viverlo". Più o meno come me.
:)

marcella candido cianchetti ha detto...

buona giornata

Nicolanondoc ha detto...

Grazie...buona giornata

frammentidivita ha detto...

Il mare culla di civiltà e mistero di vita....complimenti per i versi della poesia.

jengiskan ha detto...

Spume lanciate contro il cielo,l'urlo straziante dei gabbiani e i nostri corpi nudi tra sole e mare.Aspro e amaro,l'odore del salmastro si mescola ai ricordi.Versi evocativi i tuoi,ciao.

Anonimo ha detto...

hi, new to the site, thanks.